Sylvester 2010: Dag 4

GARA 4 – De Bosbergen West

Per la quarta gara si torna in Belgio, il centro gara è in bellissimo centro polisportivo situato nel mezzo del bosco. Visto i precedenti di ieri arriviamo con largo anticipo e ad uno ad uno (oggi abbiamo partenze un po’ più scaglionate) andiamo in partenza (1,5 km abbondanti).

Per primi partono Giorgio e Francesco poi io e Chiara. Il clima è uggioso, sopra lo zero e con qualche lieve spruzzata di pioggerellina fine (prima della partenza), anche la neve non è più quella dei primi giorni: il relativo caldo e la pioggia la rendono bagnata e pensante.

La gara è tutta nel bosco che a me – che rientro a mala pena nella categoria “amatori” (non inorridiscano i più competenti) – ricorda Sesto Calende: bosco mosso ma con poco dislivello, tanti verdi tre, tanti sentieri a volte un po’ incasinati. Purtroppo la gara è relativamente semplice ma molto fisica: proprio quello che ci vuole x me !! (tra l’altro la mia amata famiglia è riuscita ad attaccarmi il raffreddore che ci portiamo da Milano e ho parecchia tosse).

Subito una tratta lunga poi due punti ravvicinati, in uscita dal 3° punto faccio un po’ di casino e sulla strada verso la 4° lanterna sento una tosse familiare: è Chiara che malgrado sia messa peggio di me mi ha già recuperato i 12 minuti di vantaggio della partenza. Si forma un trenino composto da un H16, una D45, un M55 più me e Chiara.

Dopo qualche lanterna perdiamo l’H55 che trova un socio e rimane indietro, gli altri sono più veloci di me: Chiara cerca di stare a metà strada per darmi indicazioni visto che la visibilità è buona, poi le dico di andare al suo ritmo e mi lascia indietro distaccandomi complessivamente di circa 16 minuti (1:05 a 1:19) per un percorso di 4,7 km. Al penultimo punto ritrovo la D45 che deve aver commesso qualche errore, ma nella tratta finale (tutta da correre) mi distacca di nuovo. Nel frattempo io riesco a portare al finish una piccola Belga che ha perso la cartina e la strada (cuore di mamma !!!)

Nota dolente il lungo rientro al CC, per la prima volta oggi ho avuto caldo in gara e invece sono arrivata al centro gara con il sudore gelato addosso 
 

Passiamo agli uomini, Giorgio parte con 6 minuti di vantaggio rispetto a Fra, e – anche se comincio a essere ripetitiva – viene raggiunto (e superato) all’ottava lanterna (commenta Jo: ho fatto una scelta diversa per lasciarlo andare..)

 

Alla fine, dopo i soliti 6,5 km (8,3 al Garmin di Giorgio) sarà 58:00 per Fra e 1:13 per il babbo.

 

Tre a uno per Francesco (Giorgio commenta con l’amico Remo che ci manda un SMS di auguri, che il suo vero avversario è un certo Robrechts del K.O.L in M45 che domani deve battere di 50 punti per scavalcarlo nella classifica finale) !!

 

Voto Kantinen: 9+(in un mega centro sportivo con palestre, pista del ghiaccio e non so cosa altro, “dagsuppe” di verdure a prezzi abbastanza buoni, ottime docce a pochi passi dal centro gara)

 
Ciao e a domani
 

Anna

Post Correlati

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.