O-Ringen Småland 2009

   

Quinta e ultima tappa della mitica O-Ringen. Giorgio, Francesco, Anna e Chiara hanno anche oggi una gara classificata Long, dai 3400 m per la D13 di Chiara ai 5200 m per la H45K di Giorgio.

Ecco le caratteristiche del terreno.

Area gara ricca di dettagli, con aperti e veloci boschi di pino ricchi di sentieri misti a zone con intricate curve di livello. Dislivello da moderato a intenso. La percorribilità è per la maggior parte buona. La vegetazione è costituita da boschi di conifere con tagli di aperto e paludi. Alcune aree hanno limitata visibilità dovuta alla presenza di vegetazione fitta e alberi abbattui dal vento durante i forti temporali del 2005 e 2007. La gara si svolge all’interno di un’area di esercitazioni militari, con molte fosse e trincee non tutte segnalate sulla mappa.

La tappa impegnativa sia dal punto di vista fisico che mentale. La presenza di ripide colline da salire e aree di eccellente percorribilità impongono al runner frequenti cambi di ritmo e mente sempre concentrata. (dal sito www.oringen.se, Race Information Day 5)

 

 Risultati 5° tappa:

Categoria Place  Time  Total
H45 KORT  141  Giorgio Gatti  58:30  (162) 341:03
H15  117  Francesco Gatti  50:56  (99) 261:07
D40 KORT  122  Anna Quarto  121:33  (116) 487:12
D13  84  Chiara Gatti  40:25  (107) 235:24

Quarta tappa per i nostri atleti PPN oggi impegnati su area ricca di dettagli con presenza di numerosi sentieri verso la fine di ogni percorso, alcuni molto dissestati a causa del passaggio di pesanti mezzi militari. Dislivello da assente a minimo. Buona la visibilità e percorribilità. La vegetazione è costituita da alberi di conifere di diverse età con zone di aperto e paludi. (dal sito www.oringen.se, Race Information Day 4)

Risultati definitivi della tappa:

Categoria Place  Time  Total
H45 KORT 194  Giorgio Gatti  87:05  (174) 282:33
H15 92  Francesco Gatti  31:22 (97) 210:11
D40 KORT 121  Anna Quarto  62.11 (116) 365:39
D13 81  Chiara Gatti  28:03 (112) 194:59

I nostri 4Gatti oggi hanno affrontato la terza giornata di gara.

 

La carta di oggi è ricca di dettagli. La zona di gara è  situata all’interno di un’area di esercitazione militare ed è attraversata da strade e larghi sentieri. Il terreno è moderatamente mosso e la percorribilità e visibilità è generalmente buona. La vegetazione è costituita per lo più da alberi di conifere con zone di aperto e paludi. Per diverse categorie è previsto l’attraversamento, a fine percorso, del torrente Lidbroån, usando ponti o passaggi segnalati in mappa.

Molto interessante dal punto di vista orientistico, questa tappa è ricca di ripidi pendii misti a zone con vegetazione scorrevole e aperti veloci che invitano i runners a cambiare ritmo spesso. (dal sito www.oringen.se, Race Information Day 3)

Risultati definitivi:

Categoria Place  Time  Total
H45 KORT 173  Giorgio Gatti  69:31  (162) 195:28
H15 107  Francesco Gatti  63:30 (98) 178:49
D40 KORT 113  Anna Quarto  77.51 (117) 303:28
D13 132  Chiara Gatti  69:28 (117) 166:56

Il 22 luglio, fra la 3° e 4° tappa è prevista una meritata giornata di riposo. Un giretto a Stoccolma?

Seconda giornata di gare per i nostri atleti impegnati nella famosa e intensa O-Ringen, che quest’anno si svolge nella provincia di Småland nel sud della Svezia, in prossimità della città di Eksjo, dal 18 al 24 luglio.

Giorgio, Anna, Francesco e Chiara hanno poco fa terminato la seconda gara. Ci racconteranno tutto al loro rientro.

A domani per il prossimo aggiornamento .

Risultati definitivi della seconda tappa.

Categoria Place  Time  Total
H45 KORT 152  Giorgio Gatti  68:41  (160) 125:57
H15 109  Francesco Gatti  63:21  (97) 115:19
D40 KORT 123  Anna Quarto  124:25  (122) 225:37
D13 113  Chiara Gatti  45:27  (109) 97:28

Risultati definitivi della prima tappa:

 Categoria Place  Time  Total
H45 KORT 165  Giorgio Gatti  57:16  (165) 57:16
H15 86  Francesco Gatti  51:58  (86) 51:58
D40 KORT 118  Anna Quarto  101:12  (118) 101:12
D13 106  Chiara Gatti  52:01  (106) 52:01

Post Correlati

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.