PPN in …Nepal !

Ieri sera, all’ultima seduta del Consiglio, la cosa più bella è saltata fuori alla fine, quando si stava per chiudere…  Amelio si lamenta che dalla Onlus ‘CCS’ sta ricevendo un sacco di materiale informativo sulla loro attività… al ché il sottoscritto, che aveva promosso l’iniziativa del sostegno a distanza tramite appunto CCS, lo guarda e gli fa: ma Amelio, non hai ricevuto una scheda del bimbo o bimba che ci hanno assegnato? lui pare non sapersi districare tra quelle carte e forse gli era sfuggito, tra tutte le altre, quel piccolo pieghevole, quella scheda rosa là sotto che Amelio apre piano e un po’ emozionato ed eccola, appare lei: una figurina linda, pettinata, in posa per la foto ufficiale… E’ lei, la nostra S… che chiameremo Stella, per ovvi motivi. La beneficiaria del nostro progetto di SAD, deliberato come PPN a suo tempo, e che coprirà le esigenze dell’assistito per un anno scolastico (da verificare questa cosa, ma ci arriveranno opportuni pro-memoria).stella

I suoi dati: è nata il 22 aprile 2004 e vive nella periferia della capitale nepalese Kathmandu, con papà mamma e due fratellini. scolarizzazione: ECD.  Vivono in un’abitazione “in materiale locale, priva d’acqua e elettricità; la famiglia sopravvive con i prodotti del piccolo pezzo di terra attorno. Stella frequenta la scuola primaria del suo villaggio, la Sankhu primary school, in un distretto particolarmente povero, abitato soprattutto da profughi”…

Per scriverle dovremmo appoggiarci al CCS (Amelio ha il regolamento) citando sempre il numero di codice assegnatole. I primi auguri saranno quelli per Natale, anzi no, potremmo mandarglieli subito dopo la conclusione del nostro anno sportivo Lombardo, quando a Cantù verremo applauditi come 2^ società sportiva 2010 (incrociamo le dita…)

Siamo felici di tale scelta e auguriamo a Stella e alla sua famiglia un avvenire meno insicuro.

Per info sui progetti CCS ONLUS

Mariano

Post Correlati

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.